Progettazione illuminotecnica,
prodotto e installazione sono la nostra forza!

Per realizzare un impianto di illuminazione a LED che consenta di ottenere i massimi risparmi e la luce adeguata alle esigenze specifiche, senza sprechi, è fondamentale che ci sia una correlazione tra chi realizza la progettazione illuminotecnica, chi produce/fornisce gli apparecchi di illuminazione e chi esegue l’installazione.

Tutti gli impianti di illuminazione da noi proposti prevedono una scrupolosa attività di progettazione illuminotecnica dedicata e specifica per ogni situazione e ambiente da illuminare, realizzata direttamente da noi, nella nostra sede, con particolari software. La nostra progettazione illuminotecnica basata sui nostri prodotti, marchiati ARCHLUX, prodotti in Italia e garantiti fino a 7 anni, insieme all’installazione eseguita sotto la nostra attenta supervisione è ciò che fa davvero la differenza e permette di ottenere risultati straordinari in termini di risparmio e di quantità e qualità della luce.

Ci proponiamo di risolvere compiutamente le tre problematiche comuni a chi ancora possiede un vecchio ed obsoleto impianto di illuminazione tradizionale:

RISPARMIARE

Riduzione dei costi della bolletta elettrica

MIGLIORARE LA VISIBILITA'

Sensibile aumento dell’illuminamento

ANNULLARE I COSTI DI MANUTENZIONE

Grazie all’affidabilità dei nostri prodotti

ARCHLUX permette, già dal primo mese, di realizzare un attivo di cassa e di ridurre subito i costi di esercizio, grazie al risparmio energetico ottenuto attraverso un’attenta progettazione illuminotecnica e all’azzeramento dei costi di manutenzione.

Il progetto illuminotecnico che realizziamo è fondamentale perché ci permette di dimensionare correttamente gli apparecchi LED, sia in termini di potenza, che in termini di ottica, offrendo la giusta quantità di luce, orientata esattamente verso le zone da illuminare ed evitando così le dispersioni luminose e gli spechi.  

Con la nostra formula puoi dilazionare fino a 5 anni e non devi anticipare denaro e spesso il canone risulta addirittura inferiore al risparmio energetico, generando appunto un attivo nel bilancio!

I nostri tecnici ti presenteranno gratuitamente una proposta che comprende il servizio di progettazione illuminotecnica preliminare, un audit energetico sul tuo attuale impianto di illuminazione ed il calcolo dei risparmi che potresti ottenere con i LED ARCHLUX.

ARCHLUX è innovazione, efficienza e trasparenza.

Si può concludere che i nostri grandi punti di forza sono il progetto illuminotecnico, il nostro prodotto (a marchio ARCHLUX) e l’accurata installazione, che seguiamo con scrupolosa attenzione per rispettare il progetto.

Ecco i 7 VANTAGGI della nostra proposta LUCE in LED con la formula dilazionata attraverso il noleggio operativo:

Z

1. Sopralluogo e rilievi tecnici:

Per acquisire tutti gli elementi necessari alla realizzazione del corretto progetto illuminotecnico.

Z

2. Progetto:

Attività di progettazione illuminotecnica, indispensabile per determinare le potenze e le ottiche appropriate per ottenere il giusto grado di illuminamento delle aree/ambienti da illuminare; l’omogeneità ed il livello di abbagliamento.

Z

3. Fornitura:

I nostri prodotti marchiati ARCHLUX sono una garanzia di affidabilità e durata, essendo rigorosamente made in Italy e garantiti fino a 7 anni (durata media superiore alle 100.000 ore). Hanno inoltre un’efficienza luminosa fra le più alte del mercato.

Z

4. Installazione:

Eseguita da personale qualificato e sotto la nostra attenta supervisione nel rigoroso rispetto del progetto. A fine lavori i nostri tecnici eseguono la verifica illuminotecnica con strumenti di precisione e rilasciano le certificazioni dei valori rilevati.

Z

5. Smontaggio, ed eventuale ritiro, dei vecchi apparecchi di illuminazione:

Pensiamo a tutto noi! Se richiesto li ritiriamo gratuitamente.

Z

6. Assicurazione All/Risk:

Per furto, incendio, danni elettrici, fulmini ed eventi atmosferici. Assistenza in caso di guasto: per tutta la durata del contratto di noleggio, interveniamo con nostri e mezzi e nostro personale.

Z

7. Assistenza in caso di guasto:

Per tutta la durata del contratto di noleggio, interveniamo con nostri e mezzi e nostro personale.

Con i nostri LED si ottiene un risparmio concreto

L’illuminazione a LED consente una drastica riduzione dei consumi e quindi un risparmio energetico concreto, con il vantaggio di infinite soluzioni creative per soluzioni individuali su misura. Investire nel rifacimento dell’impianto con apparecchi LED permette di ottenere un importante risparmio economico, sia riducendo i consumi elettrici, che azzerando i costi di manutenzione, con riqualificazione degli ambienti attraverso il miglioramento della luce.

Un aspetto non certo secondario è anche la riduzione dell’inquinamento ambientale derivante dall’utilizzo della tecnologia LED, per l’assenza di gas nocivi alla salute e di sostanze tossiche, come il mercurio, contribuendo così alla salvaguardia del Pianeta e del nostro futuro.

Il programma LUCE in LED di ARCHLUX, a costo sotto zero senza anticipo di denaro, si rivolge ad aziende industriali, centri logistici, società ed associazioni sportive, attività commerciali in genere, strutture ricettive ecc.

Il risparmio energetico concreto va dal 60% all’80% grazie alla riduzione dei costi di bolletta e azzeramento della manutenzione.

 

Sai perché con noi risparmi già dal primo mese?

Perché il canone di noleggio è notevolmente inferiore al risparmio che si potrà ottenere dai minor consumi elettrici e dall’annullamento dei costi di manutenzione.

Richiedici gratuitamente un audit sul tuo attuale impianto di illuminazione e una proiezione con il calcolo del risparmio energetico realizzabile attraverso il nostro progetto illuminotecnico. Il tutto senza anticipare denaro.

La luce LED fa la differenza

Non tutti sanno che la tecnologia a LED non è recente, nasce negli anni ’60 negli Stati Uniti ma viene inizialmente impiegata esclusivamente per la realizzazione di lampadine di segnalazione di colore rosso.

LED è la sigla inglese di Light Emitting Diode ovvero diodo a emissione di luce, un dispositivo opto-elettronico che sfrutta le capacità optiche di alcuni materiali semiconduttori per convertire l’energia elettrica che lo attraversa in luce, con una dispersione di solo il 10% circa di calore, producendo una luce priva di ultrarossi e ultravioletti, con colori molto più puri perché con una lunghezza d’onda propagata dalla luce piuttosto ristretta.

Negli anni ’90 la ricerca tecnologica dell’illuminazione a LED registra una forte accelerazione e le prestazioni aumentano esponenzialmente. Inizia in quegli anni la produzione di lampade di vari colori fra cui anche a luce bianca. Ormai non è nemmeno più lontanamente paragonabile l’efficienza delle classiche lampade a incandescenza o a risparmio energetico con quelle a LED, tanta è la differenza.

Le lampade ad incandescenza producono luce convogliando l’elettricità attraverso un filamento scaldandolo talmente da renderlo incandescente, sprecando così più del 90% dell’energia per produrre calore e meno del 10% per produrre realmente la luce. Per le lampade a risparmio energetico, che convogliano l’elettricità in un tubo che contiene gas, il processo è più efficiente ma l’energia dispersa è comunque di circa l’80% e quindi solo il 20% è utilizzato per produrre luce. L’illuminazione LED invece genera luce secondo un processo di luminescenza molto più efficiente, generando piccolissime quantità di calore. Questo è uno dei motivi per cui, a parità di luce generata, quest’ultime consumano molto meno energia elettrica.

Fino a qualche anno fa la scelta del tipo di illuminazione degli ambienti dipendeva principalmente da valutazioni sul posizionamento dei punti luce. Oggi, grazie all’avvento della luce LED, grazie anche a nuove figure professionali, esperti del settore, in grado di fare valutazioni meno superficiali e più ragionate, la luce fa la differenza in tutti i diversi ambiti.

I vantaggi dell’utilizzo (delle lampade) degli apparecchi a LED, sempre più diffusi ed apprezzati, sono sicuramente: il risparmio energetico fino all’80%, l’azzeramento dei costi di manutenzione, la maggior durata, l’alta efficienza luminosa, nessuna emissione di calore, la riduzione dell’inquinamento, un’eccellente resa cromatica e possibilità di scegliere diverse tonalità colore.

 

Perchè è importante il progetto illuminotecnico?

Come la costruzione di una casa necessita del progetto per la sua realizzazione, un corretto ed efficiente impianto di illuminazione necessita di un adeguato e specifico progetto illuminotecnico che tenga conto dei molteplici fattori, fra cui le dimensioni degli ambienti da illuminare, la posizione dei punti luce esistenti e le relative quote altimetriche, le attività svolte e compiti visivi, le normative e regolamenti ecc…

Solo con il progetto illuminotecnico si può realizzare il massimo risparmio energetico possibile negli impianti di illuminazione, attraverso l’orientamento del flusso luminoso direttamente nelle aree o ambienti da illuminare, evitando le dispersioni della luce nelle zone circostanti (soprattutto in esterno), riducendo l’inquinamento luminoso, ma anche gli sprechi legati alla dispersione. Inoltre un’attenta progettazione tiene conto del tipo e grado di attività che viene svolta, anche attraverso l’applicazione delle normative. Quindi solo cattraverso il progetto illuminotecnico è possibile calcolare le giuste potenze ed ottiche necessarie per ottenere i migliori risultati in termini di risparmio, quantità (illuminamento medio) e qualità (omogeneità) della luce.

Infine è fondamentale che l’installazione rispetti fedelmente il progetto, ad esempio eseguendo i puntamenti (orientamento degli apparecchi LED) secondo le indicazioni del progetto stesso. Per determinate installazioni adottiamo i raggi laser o speciali goniometri, per garantire i risultati conformi al progetto realizzato.

L’importanza di scegliere la giusta temperatura colore (Gradi Kelvin)

La temperatura colore della luce rappresenta il colore apparente di una sorgente luminosa ed è espressa in gradi Kelvin (°K). La scelta della giusta temperatura colore, sebbene sia soggettiva, è in forte relazione con la tipologia e le funzioni che vengono svolte nell’ambiente da illuminare. Per questo è fondamentale rivolgersi a noi professionisti per illuminare correttamente gli ambienti.

La luce influenza lo stato psicologico di chi la riceve in un determinato contesto: la comprensione di questa correlazione la riteniamo fondamentale per creare spazi che siano realmente “human-centric”.

Con l’illuminazione LED abbiamo la possibilità di scegliere la temperatura di colore della luce (ovvero la tonalità) che preferiamo, indicata con l’indice CCT (Correlated Color Temperature) e misurata in gradi Kelvin (°K). Più elevato è il valore del numero dei Kelvin, più la luce tende al blu (luce fredda), mentre più basso è il valore del numero Kelvin più la luce tende al giallo (luce calda).

Durante la giornata si hanno differenti tonalità di temperatura colore della luce solare, anche in funzione delle diverse condizioni metereologiche. Durante l’alba o il tramonto di una giornata serena si hanno tonalità molto calde e gradi Kelvin (°K) inferiori a 2700. Nelle giornate nuvolose la luce solare è tendenzialmente più fredda e la temperatura colore può essere anche superiori ai 6000 °K.

È importante scegliere la tonalità della luce più adatta al contesto, poiché ha un determinato impatto psicologico sugli individui. Se, ad esempio, si pensa alla luce del fuoco di un caminetto, particolarmente calda, si ha la sensazione di un ambiente molto accogliente. Un’abitazione con luci fredde predominanti non dà la stessa sensazione di accoglienza e calore.

L’essere umano è abituato ad associare alla luce calda sensazioni positive e di comodità.

Nei luoghi pubblici e negli uffici in genere invece, dove ciò che conta di più sono l’efficienza, l’essenzialità, è più indicata la luce naturale.

La luce particolarmente fredda, negli interni, crea un effetto glaciale, viene impiegata per aumentare il grado di attenzione in alcuni ambienti lavorativi, ma può provocare anche disturbi al sonno o psicologici a chi ne è sottoposto per molte ore. Allo stesso tempo la luce fredda invece è particolarmente indicata per le illuminazioni esterne in quanto migliora notevolmente la percezione della luce stessa e permette di vedere meglio i dettagli.

LUCE fredda

Se si desidera una luce fredda bisogna scegliere una lampadina a LED o comunque una fonte luminosa sopra i 4.500° Kelvin. Di solito utilizzata negli spazi aperti al pubblico, nei supermercati, negli ospedali, per illuminazione impianti sportivi.

LUCE NEUTRa

Per una luce bianco neutro è necessario scegliere una lampadina o apparecchio di illuminazione con valori compresi tra i 3.000° Kelvin e i 4.500° Kelvin. Viene detta luce neutra perché è la luce che più si avvicina a quella del sole, durante la maggior parte delle ore del giorno.

LUCE CALDA

Se si preferisce una luce calda bisogna scegliere una sorgente luminosa con una temperatura di colore al di sotto dei 3.000° K. Di solito la luce bianca calda viene utilizzata nelle abitazioni, nei ristoranti, negli alberghi ed in generale nei luoghi di relax.

Il CRI, l’indice di Resa Cromatica

Il CRI (Color Rendering Index), da non confondere con la temperatura colore, di una sorgente luminosa, rappresenta la capacità della stessa di restituire fedelmente i colori di un oggetto illuminato ovvero quanto gli oggetti illuminati appaiano reali.

il CRI è un indice adimensionale che varia da 0 a 100. Il limite massimo di 100 corrisponde alla luce del sole, ma già con valori di 80 si ottiene una percezione dei colori degli oggetti in maniera piuttosto fedele.

CONVERTI ANCHE TU A LED
IL TUO IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE

Prenota subito un sopralluogo gratuito per avere un progetto illuminotecnico personalizzato e scoprire quanto potrai risparmiare.

Call Now Button